Crediamo nella forza della Squadra!

Agosto 04, 2020

È la forza della squadra che ci ha fatto continuare a pensare ai nostri obiettivi nel periodo del lockdown

Lo stesso spirito ci ha fatto ripartire con la forza di chi si sente di fare parte di un gruppo

 blogID23

CHIARA M.

Per me il lockdown è stato un momento in cui mi sono dovuta fermare fisicamente ma soprattutto mentalmente.

Un momento scioccante e molto difficile ma in cui ho ritrovato molto aspetti positivi di me stessa quasi oramai dimenticati.

Un interminabile momento di stop che mi aiutata a ripartire con ancora più voglia di ottenere i migliori risultati.

EMILIA:

Per me è stato un momento nel quale finalmente mi sono potuta fermare e dedicare con calma a me stessa, alle mie cose e alla mia famiglia. Era esattamente quello di cui avevo bisogno e mi ha permesso di riassaporare le piccole cose. E sono proprio le piccole cose di tutti i giorni, un caffè con un’amica, una passeggiata nella natura, che ho apprezzato enormemente alla ripresa. Un tempo irreale, un silenzio mai ascoltato, una pace inaspettata fuori e dentro di me.

ELISA:

Il lockdown è stato per me un momento di rinascita, arrivando esattamente quando ne avevo bisogno, mi ha permesso di riscoprire passioni e abitudini che avevo dovuto abbandonare, di apprezzare gli affetti più cari e di capire l'importanza delle persone che non potevo avere vicino. Il periodo successivo è stato un turbinio di vicissitudini strabilianti che non riesco ancora a realizzare ora, ma che sono frutto del lavoro su me stessa svolto in quei mesi.

LINDA:

Il lockdown per me è stato un “tempo sospeso”, in cui ho stabilito i miei orari e le mie abitudini.

Ho avuto modo di rilassarmi, di dedicarmi a me stessa e apprezzare tutto ciò che ci era stato tolto e che davo per scontato.

Proprio per questo la ripresa è stata stimolante, avevo voglia di rimettermi in gioco e ricominciare senza paura.

LETIZIA:

Il lockdown è stato un momento irreale, di sospensione forzata dalla nostra quotidianità, dove abitudini e sicurezze sono state sconvolte e messe alla prova. La consapevolezza di essere fragile seppur con potenzialità inespresse mi ha permesso di riprendere con energia e maggior determinazione.

CHIARA F.:

La necessità di vivere il lockdown ha cambiato parte delle mie abitudini, ma questo mi ha fatto capire ancora di più che non serve molto per essere soddisfatti, basta essere attenti a cogliere tutte le opportunità di soddisfazione anche e soprattutto quelle piccole vicino a me.....La ripartenza è stata un mix di emozioni, assaporare anche se parzialmente la libertà mi ha fatto capire che nulla è scontato

ARIANNA:

Per me il lockdown é stato riflessione e riscoperta.

Alla base della ripresa invece, c’è stata speranza e una gran motivazione e voglia di migliorare.

VALTER:

Ho appreso del lockdown con una certa apprensione!

Ho approfittato della permanenza a casa per assaporare i valori della famiglia, da troppo tempo i ritmi di vita erano frenetici , dettati esclusivamente dal lavoro.

Rallentare mi ha dato la possibilità di dare spazio alla crescita professionale, emozionale e spirituale.

Sentire la vicinanza del mio team mi ha dato tranquillità

La ripresa è stata “sicura” con tanta voglia di riprendere i ritmi lavorativi ma con nuove consapevolezze che sicuramente mi permetteranno di riequilibrare i valori.

MARTA:

Per me il lockdown non è stato un momento facile, ma sono sempre stata fiduciosa per una grande ripresa e così è stato fino ad ora. Mi ha permesso di riflettere sulle vere priorità della vita e mi ha dato la carica per ricominciare nei migliori dei modi

Siamo consapevoli che anche tu che sei un nostro paziente e tu che lo diventerai ti sentirai parte della nostra squadra perché da noi “TU sei al centro”

“L'intelligenza e il lavoro di squadra ti fanno vincere un campionato.” (M. Jordan)

New Life.....is now!